L’Adulto Scout (art. 3 dello Statuto)

Art. 1 – Soci

Sono Soci del MASCI gli Adulti Scout (AS) che fanno parte di una Comunità.
Chi aspira a diventare Socio ne fa richiesta al Magister della Comunità, locale o regionale, cui chiede di appartenere e diviene tale, a pieno titolo, una volta che la Comunità l’abbia accolta e sia stato provveduto al suo censimento.

Art. 2 – Distintivo ed uniforme

I Soci del MASCI si qualificano con il distintivo metallico riproducente l’emblema dell’ISGF.
Qualora le Comunità lo ritengano opportuno, i Soci possono indossare, nelle attività comunitarie o di servizio, una uniforme scout completa costituita da :

– camicia di colore grigio con due tasche a toppa con pattina o polo dello stesso colore;

– pantaloni lunghi o gonna di velluto millerighe di colore blu;

– fazzolettone scout modello ISGF;

– maglione di lana di colore blu ;

– giacca impermeabile di colore blu;

– cintura scout con fibbia del MASCI o, eventualmente, dell’associazione giovanile scout di provenienza;

– distintivo, in stoffa, dell’ISGF cucito al centro della tasca sinistra della camicia o della polo e, in metallo smaltato, appuntato sul maglione, in posizione corrispondente al distintivo della camicia.

– distintivo di Comunità, di stoffa rettangolare e convessa, delle dimensioni di mm 65×25 (sfondo verde con scritta in giallo) riportante il nome della località ed il numero progressivo di Comunità, posizionato sul margine superiore della manica destra della camicia o della polo.

– distintivo di Regione, di stoffa rettangolare, delle dimensioni di mm 50×60, posizionato sulla manica destra della camicia o della polo, sotto il distintivo di Comunità

Non sono ammessi altri distintivi all’infuori di quelli di cui sopra e di quelli, eventualmente, di un singolo evento, ma solo per il periodo dell’evento stesso.
I Soci che fanno parte della Comunità Italiana dei Foulards Blancs possono indossare sull’uniforme MASCI il fazzolettone ed i distintivi della Comunità.
Il Consiglio Nazionale può deliberare, a maggioranza semplice, l’adozione di altri distintivi.
Spetta ai singoli Consigli Regionali definire l’emblema contenuto nel distintivo di Regione e di curarne la vendita tramite la cooperativa Strade Aperte o altre cooperative scout…..

SCARICA PDF DEL REGOLAMENTO COMPLETO

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*